Nascondiglio pacifico

niue

Mi sono nascosta a Mutalau, Niue. Sto lì in pace nell’oasi selvatica a godermi la brezza, la musica, le nuvole che montano su nel cielo come la panna, gli aerei piccoli piccoli che ci girano intorno, la birra fresca come mai mi è piaciuta in vita mia ma ora sì, e ci mancano solo le noci di cocco (ma per quelle basta fare un salto alla coppina di San Giusto, cinque minuti a piedi. Non sarà per forza cocco, ma l’idea è quella). Una specie di pausa di riflessione puramente mentale.

Mi sono pure attribuita una relazione – questa verità così difficile da enunciare. Anche questo, fatto esotico, gewöhnungsbedürftig ma nel senso buono: le telefonate quotidiane, distanza dieci minuti in bicicletta (la passerella è l’ostacolo geografico più rilevante), le serate pacifiche senza programmi – ché tanto siamo lì a due passi. E le chiacchierate in italiano. In italiano. (E io che continuo a ragionare in altre lingue, fra me e me).

A proposito, PAUL (miracolo di cui non riesco ancora a capacitarmi, chissà quante volte lo ripeto) È davvero, pare incredibile, forse chissà mi pare definitivamente: SCOMPARSO. Se è scomparso lui, può scomparire chiunque.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...