Pittosporum

pittosporum

Ieri sono volate parole grosse. Ci ho dormito sopra, che tutto questo mi pare un déjà-vu, e io ho quarant’anni e non ci credo mica. Anzi, ho già pronto il mio piccolo arsenale di bugie difese per tenermi la mia vita.

Perché il problema è che io non voglio scegliere: voglio semplicemente tutto, a costo di mentire, imbrogliare, ferire e rubare. E con la faccia che ho, per lo più funziona – finché non è ora di mollare tutto e scappare di corsa.

Stamattina sono uscita dal medico che erano le otto e mezzo. C’era l’aria delle mattine d’estate quando uscivo per andavo col nonno al mare al Paradiso. Credo che sia l’odore del mare mescolato a quello del pitosforo. Il pitosforo è fiorito fino a ieri col suo profumo morbido, ma da oggi mette le bacche e il suo odore cambia, anche se non è ancora l’odore sgradevole di inizio giugno. Ora è un odore intermedio di metà primavera, aperto, marino, che quasi blocca i polmoni, ma solo un po’.

Al confronto di questo, tutto il resto non ha consistenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...