Ora più che mai

Esigo di essere ascoltata. 

In primo luogo da me medesima, quando i capisaldi sembrano vacillare e invece vanno tenuti a mente. I dubbi che dal di dentro mi scuotono troppo forte devono essere ascoltati.

(E ne stanno nascendo milioni: che razza di persona è quella che dà per persi i propri figli e decide di cessare di combattere? Questo è il principale).

Dubbi anche su di me: ma cosa è questo desiderio imponderabile che vola al di sopra di qualsiasi considerazione razionale? (Forse sì, la mia parte nel disastro l’ho fatta, abbondantemente).

L’unico vero punto fermo è che esigo che mi si ascolti. Senza sovrastare la mia voce con l’egocentrismo. E neppure con ricette e giudizi. Senza chiudere i miei pensieri in recinti di buon senso invece di fare spazio per ampliarli.

Per quelli che vorrebbero rinchiudermi non ho tempo a disposizione.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...