Hygge

ernie-bookMi è arrivato un pacchetto da J, e oggi è sabato e sono tranquilla e lo apro. Il tempo è bello, l’aspirapolvere lo passa T, F&M giocano per conto loro, il lavoro è finito, la tesi è consegnata, sono sciolta da tutto e così guardo Ernie.

J ci azzecca sempre. J non mi molla mai, non sbaglia mai, non mi pesa anche se mi fa regali che non ricambio mai, non mi annoia, usa le parole necessarie e sufficienti e non mi fa paura. Sono tre anni a gennaio e lui c’è ancora, e quindi mi pone il problema della durata e dell’abbandono. J non mi abbandona. Ha solo la maledizione di non esistere, anzi di abitare in Peter Bangs Vej che è peggio. Fa cose che io non farei mai e mi fa sudare le mani, è un matto sconsiderato ma non lo sa e gli esce sempre qualche coniglio dal cappello. Banane insostenibili, camere oscure, martelli elettrici, sedie, cuori, funamboli, negozi thai.

Mi pare un regalo immeritato. Con il particolare che sta in Peter Bangs Vej, e quindi non esiste. Sarà questo il punto?

Annunci

3 pensieri su “Hygge

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...