Pensieri in quarantena

Insisto che preferisco il silenzio. Il fluire eccessivo delle parole mi imbarazza, come una specie di incontinenza dei pensieri. Anche i pensieri è bene che imparino a disciplinarsi prima di prendere la via della voce. E a non uscire prima ancora di essersi formati, attratti dal miele di qualche fantasia e con il pretesto della trasparenza (che la trasparenza dell’animo umano è un pretesto credibile per davvero eh!).
È bene invece tenerli dentro e selezionarli senza fretta prima di enunciarli, perché di enunciati performativi ce ne sono sempre troppi in agguato. E a volte si travestono da pecorelle, ma hanno dentacci aguzzi.

Quelli che sopravvivono sono quelli per cui vale la pena.

Insisto che questo posto è mio, come le mie ore del martedì e del venerdì, e tiro fuori quello che voglio. Me lo devo ripetere, è molto importante.

Annunci

5 pensieri su “Pensieri in quarantena

    1. rckhsl Autore articolo

      Domanda da un miliardo di euro!
      Secondo me si aspetta…. E si aspetta…. E si aspetta ancora… Con fiducia che prima o poi passi la farina e ci bisbigli la soluzione nell’orecchio :)

      Rispondi
      1. vetrocolato

        mhh forse hai ragione, ma la pazienza non e proprio il mio forte.. ed a proposito di farina, argomento che io amo molto, passa dal mio blog, se ti fa piacere, ne parlo nell’ultimo post che ho pubblicato. buon week end!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...